PORTAL FILM


 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista utentiLista utenti  GruppiGruppi  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  
CONTATORE VISITE
Banner Wollo Download
Ultimi argomenti
LETTORE MUSICALE


MusicPlaylist
Music Playlist at MixPod.com

Migliori postatori
samgar (160)
 
Wollo (106)
 
FilmZone2010 (17)
 
belial_89 (8)
 
Frederick (7)
 
alessiortolani (6)
 
federikas (5)
 
Giuse (3)
 
laura (2)
 
milito94 (2)
 

Condividere | 
 

 7-APOCALYPTO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Wollo
Amministratore


Messaggi : 106
Data d'iscrizione : 25.07.10
Località : Ascoli Piceno

MessaggioOggetto: 7-APOCALYPTO   Dom Ago 22, 2010 10:20 am

APOCALYPTO



Il film inizia con una frase:

« Una grande civiltà viene conquistata dall'esterno solo quando si è distrutta dall'interno »


In un villaggio dello Yucatán nel 1519 vive Zampa di Giaguaro, primogenito del capo del suo villaggio; ha un figlio e una moglie incinta del secondo bambino.

Un giorno una spedizione proveniente da una grande città Maya (forse Palenque), alla ricerca di vittime sacrificali destinate a placare la collera degli dei, che secondo le loro credenze avevano punito la regione con una tremenda epidemia di una strana malattia (è peste ma gli indigeni non lo sanno[senza fonte]), attacca lo sperduto villaggio del giovane cacciatore. Zampa di Giaguaro nasconde moglie e figlio in un pozzo dal quale è impossibile uscire senza aiuto esterno, e va ad aiutare la sua gente promettendo alla famiglia di ritornare, ma viene catturato assieme a suo padre che viene ucciso da uno degli invasori davanti ai suoi occhi. Il giovane viene risparmiato ma a lui toccherà una sorte ancora più cruenta. Dopo aver ucciso il padre di Zampa di Giaguaro, l'invasore colpisce violentemente il giovane con un bastone e gli assegna il nome "Quasi".

Il giorno successivo gli invasori hanno ormai massacrato la popolazione, stuprato le donne e catturato i superstiti per deportarli come schiavi. Legati insieme per la gola ad un bastone, partono per raggiungere la città dei Maya invasori, dove saranno sacrificati al loro dio Kukulcan. Dopo aver percorso parecchie miglia, un uomo stremato dal dolore per ferita all'addome riportata nella colluttazione con gli invasori, si accascia a terra costringendo gli altri legati con lui a fermarsi. L'uomo che aveva ucciso il padre di Zampa di Giaguaro si avvicina al prigioniero stremato e gli ordina di alzarsi. Zampa di Giaguaro cerca di aiutare il suo amico ma questo gesto non sembra piacere all'uccisore del capo del villaggio che frusta il ragazzo affinché lasci alzare da solo il suo amico. Quando l'uomo riesce infine ad alzarsi gli altri possono ripartire.

I prigionieri affrontano un percorso tortuoso che si apre, da un lato, su un burrone. L'uomo legato accanto a Zampa di Giaguaro scivola e penzola nel vuoto rischiando di trascinare con sé gli altri prigionieri legati allo stesso bastone. Con grande fatica i suoi compagni riescono a sollevare l'uomo ferito salvandosi così dal pericolo di precipitare. È comunque segnato il destino del ferito che viene slegato e spinto giù nel precipizio dall'assassino del padre di Zampa di Giaguaro. Il viaggio prosegue attraverso i primi insediamenti della città Maya che è la destinazione del viaggio. Avviene a questo punto un importante incontro con una bambina affetta dalla peste che si rivela essere una veggente che predice agli invasori la loro sorte:

« Il tempo sacro è vicino. Attenti all'oscurità del giorno; attenti all'uomo che conduce il giaguaro; guardatelo rinascere dal fango e dalla polvere, perché colui dal quale vi sta portando cancellerà il cielo e graffierà la terra. Vi spazzerà via e metterà fine al vostro mondo. Lui è con noi, adesso. »


I prigionieri dopo aver percorso una lunga distanza nella stanchezza e nel terrore, arrivano finalmente alla città della tribù rivale che sembra tecnologicamente molto più sviluppata della loro. Qui gli schiavi vengono trascinati in cima a una piramide a gradini per essere sacrificati al Dio Kukulcan strappando loro il cuore dal petto, decapitandoli e lasciando rotolare a terra i loro corpi. Dopo due sacrifici è il turno di Zampa di Giaguaro che sa che deve continuare a vivere perché sua moglie e suo figlio piccolo hanno ancora bisogno di lui. Al momento del sacrificio si verifica un'eclissi totale di Sole, che viene interpretata come un segno di soddisfazione di Kukulcan per l'olocausto.

Si stabilisce che ai prigionieri rimasti venga data una possibilità di salvarsi: condotti in un'arena aperta vengono obbligati a correre mentre sono bersagliati da frecce. Se arrivano sani e salvi alla fine dell'arena possono scappare. Zampa di Giaguaro riesce a fuggire uccidendo il figlio del capitano rivale. Inseguito, si ferma sopra un albero ma scopre che sull'albero c'è un giaguaro. Fugge e il giaguaro uccide uno degli inseguitori. Uno dei guerrieri maya, a questo punto, comincia a collegare al loro prigioniero le parole della bambina, che si riferivano ad un uomo che correva con il giaguaro, ed è preso da timore considerandolo un presagio nefasto. Egli stesso, successivamente, viene morso da un serpente mortale, viene abbandonato e lasciato al suo destino. Il giovane cacciatore continua la sua fuga, ma arriva ad una cascata. Non avendo altre possibilità, si tuffa e riesce fortunosamente a sopravvivere. Lo stregone pensa che la profezia si sia avverata ma il capitano vuole vendetta per il figlio e lo uccide. Ordina quindi ai suoi uomini di seguirlo tuffandosi a loro volta: uno di essi muore e Zampa di Giaguaro è costretto nuovamente a fuggire. Durante la fuga si impantana nelle sabbie mobili della sua foresta, ma riesce ad uscirne e la sua fuga prosegue.
Questa scena è significativa perché Zampa di Giaguaro emerge dalle sabbie mobili tutto nero di fango, con lo spiccante bianco degli occhi, che gli danno le sembianze del giaguaro. Accortosi, infine, di trovarsi nella sua foresta e incoraggiato da questo, dimentica ogni paura e si prepara ad affrontare gli inseguitori. Getta così su di loro un nido di vespe per guadagnare tempo ed organizzarsi attraverso le risorse che la natura gli offre.

Sua moglie, nel frattempo, inizia ad avvertire le prime contrazioni e cerca invano di uscire dal pozzo. Il giovane cacciatore servendosi di una foglia trasformata in cerbottana e di spine avvelenate ricavate da un rospo, riesce ad uccidere uno degli avversari, ma subito dopo viene assalito con un bastone dall'assassino del padre. Zampa di Giaguaro risponde all'attacco con un bastone raccolto da terra, riesce ad avere la meglio ed a consumare la sua vendetta. Ad un tratto scoppia un temporale e il ragazzo sa che ora non può ritardare se vuole che la sua famiglia non muoia annegata.

Ricomincia la corsa ma viene colpito in pieno petto da una freccia lanciatagli dal capitano dei nemici. Il colpo non è fatale ma gli impedisce di affrontare il suo avversario, ormai pronto a ucciderlo con un pugnale. Fortunatamente Zampa di Giaguaro ha piazzato proprio tra sé e il suo nemico una trappola che nel suo villaggio utilizzavano per cacciare tapiri. L'avversario cade nella sua trappola restandone ucciso. Zampa di Giaguaro riprende a correre fuggendo dagli ultimi due inseguitori. Allo stremo delle forze, non resiste a lungo e viene infine raggiunto. La moglie quasi completamente sommersa dall'acqua assieme al figlio ha frattanto partorito il suo secondo bambino. Il giovane cacciatore, debole ed esausto, arrivato ad una spiaggia e si accascia a terra aspettando la sua fine.

Proprio mentre la vicenda sembra essere arrivata al prevedibile epilogo, si verifica il "colpo di scena": sul tratto di mare visibile, sono ancorate delle navi spagnole, enormi e totalmente aliene per i nativi. Gli inseguitori abbandonano la caccia e iniziano ad avvicinarsi per rendersi conto di cosa siano.

Zampa di Giaguaro fugge e ritorna nella grotta appena in tempo per salvare la moglie e i suoi due figli. La donna gli chiede se debbano andarsene con le navi spagnole, ma il cacciatore le risponde che il loro compito è tornare nella foresta, e tentare un nuovo inizio.

MEGAUPLOAD:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] (PARTE 1)
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] (PARTE 2)
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://portalfilm-www.italianoforum.com
 
7-APOCALYPTO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
PORTAL FILM :: DOWNLOAD FILM :: TOP 10 FILM-
Andare verso: